Dal 2023 le auto torneranno alla Fiera di Bologna dopo che nei giorni scorsi è stato firmato un accordo tra Padova Hall e BolognaFiere che prevede un’ampia collaborazione e il trasloco di "Auto e Moto d’Epoca" da Padova a Bologna.

A Padova Auto e Moto d’Epoca ha raggiunto dimensioni davvero internazionali e risultati importantissimi per il settore delle auto storiche. L'Amministratore delegato di Intermeeting Srl, Mario Carlo Baccaglini esprime la sua soddisfazione soprattutto per le ultime edizioni, infatti con l’edizione 2021 si è superata la battuta d’arresto della pandemia, tornando a numeri all’altezza dei successi delle edizioni pre-Covid con 4 giorni di manifestazione, 115mila metri quadri, 1.600 espositori e un pubblico proveniente da tutto il mondo. La manifestazione ora guarda ad un nuovo futuro, mettendo le basi per una situazione in cui possa crescere ancora: per questo si è deciso di cercare spazi più ampi in un centro stradale e nevralgico come è la fiera di Bologna.

Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere, sottolinea che "una manifestazione come Auto e Moto d’Epoca non poteva trovare una collocazione migliore che a Bologna, in Emilia-Romagna, dove alcuni dei marchi automobilistici e motociclistici più importanti del mondo sono nati e continuano ad alimentare il mito della velocità".

Per il capoluogo dell'Emilia-Romagna è un traguardo molto importante. L'ultimo Motor Show si è tenuto nel 2017 e con Auto e Moto d’Epoca i motori tornano in scena a contatto con il pubblico.

padova1

"La Motor Valley è uno degli asset fondamentali della promozione culturale e turistica della nostra regione sulla scena internazionale – prosegue Calzolari –, un patrimonio mondiale unico di brand iconici – da Ferrari a Maserati, da Pagani a Lamborghini, da Ducati a Dallara e Tazzari – e di conoscenza, strutture ricettive, circuiti, musei, collezioni private, artigiani restauratori, imprese campioni di progettazione e design, e un Master in Advanced Automotive Engineering".

L’accordo prevede una transazione a favore di Padova per un valore di 5 milioni di euro, equamente suddivisi tra Padova Hall Spa e Intermeeting Srl, proprietarie del marchio. Inoltre, al di là delle auto, secondo quanto stabilito nell’accordo, il calendario di Fiera di Padova si arricchirà di nuove manifestazioni di taglio professionale, in particolare negli ambiti del termalismo e degli sport invernali.

Il nuovo centro congressi padovano firmato da Kengo Kuma, inaugurato in aprile, già a fine anno entrerà a pieno regime e si prevede un indotto costante per la città, spalmato lungo tutto l'anno.

https://www.facebook.com/autoemotodepoca/videos/1774678232863875

padova2

 

IN EDICOLA E ABBONAMENTO 

 
cop1 2020 1

 

REGISTRATI SUL NOSTRO SITO PER RESTARE AGGIORNATO, CLICCA QUI!

 

 

 


 HOME · ANNUNCI · NEWS · AGENDA · APPROFONDIMENTI · SHOP · ABBONAMENTI · CONVENZIONI 


Cerca tra gli annunci