I cuscinetti a sfera delle ruote

I cuscinetti a sfera sono dispositivi costituiti da un anello interno, una gabbia contenente sfere lubrificate e un anello esterno. Sono posizionati generalmente fra il mozzo della ruota ed il disco del freno: l’anello interno è solidale al mozzo che gira, quello esterno al disco, e la gabbia contenente le sfere è in moto relativo rispetto ai due anelli. Le sfere, essendo a contatto sia con l’anello esterno che con quello interno, sono libere di ruotare, e trasformano l’attrito radente in attrito volvente, cioè di rotolamento, il cui coefficiente è molto inferiore rispetto al primo.

Garantiscono quindi ai semiassi una corretta trasmissione del movimento rotatorio alle ruote, anche durante le fasi di sterzata, e contemporaneamente garantiscono una maggiore durata delle parti meccaniche perché riescono a ridurre notevolmente sia l’usura, sia il calore generato dai componenti in movimento. Tutto questo si traduce in un miglior funzionamento e una maggiore durata nel tempo.

Sostengono però l'intero peso del veicolo, per cui durante la marcia subiscono molto stress per le sconnessioni stradali, le buche e le forze laterali durante le curve. Lo stress si traduce in usura e, con l'andare del tempo e dei chilometri, inevitabilmente devono essere sostituiti. Il sintomo più comune e più facilmente identificabile di usura è il rumore: un suono stridente proveniente dalle ruote, specialmente se più forte mentre il veicolo accelera. Un altro segno rivelatore è dato dallo sterzo che diventa meno reattivo e meno preciso. Altro sintomo è dato da una deviazione dalla traiettoria corretta, ossia quando l'auto “tira” da una parte.

A questo punto è necessario sostituire il cuscinetto. L'operazione è complessa e deve essere eseguita da professionisti o comunque personale competente. Per la sostituzione è necessario parcheggiare l'auto su una superficie piana. Se il cambio è automatico posizionare la leva su “Parcheggio” oppure inserire la prima marcia o la retro. Azionare il freno a mano.

Allentare i bulloni e sollevare l'auto con il cric, poi svitare completamente i bulloni e rimuovere la ruota.

Rimuovere la pinza freno usando una chiave a bussola e il cricchetto per staccarne i dadi, poi staccare la pinza stessa usando un cacciavite.

Al centro del disco dovrebbe esserci un cappuccio di protezione in metallo o in plastica (copripolvere) che deve essere tolto. Sfilare la copiglia che blocca il dato e toglierlo insieme alla sua guarnizione.

Staccare il disco del freno eventualmente colpendolo in mode fermo ma gentile col palmo della mano per allentare il cuscinetto esterno.

Togliere il mozzo, che è fissato da diversi bulloni che si inseriscono dal retro. Potrebbe essere un po' complicato raggiungerli perché sono piuttosto nascosti nel sottoscocca; è quindi necessaria una chiave a bussola piuttosto sottile e dal manico lungo per allentarli. Una volta staccati i bulloni, il mozzo si sfila dall'asse.

Il cuscinetto si trova all'interno del mozzo e per avervi accesso è necessario smontarne con una chiave inglese (e/o un martello) l'estremità con tutti i componenti del sistema anti-bloccaggio del freno. Infine servirà un attrezzo specifico per togliere il dado centrale e avere accesso ai cuscinetti.

Staccare il blocco delle ralle dei cuscinetti, che significa praticamente romperle con una fresa o con martello e scalpello, quindi è necessario avere un kit di ricambio. Nel Kit cuscinetti ruota SKF oltre ovviamente al cuscinetto nuovo sono compresi il bullone centrale e i dadi per il fissaggio:

  • 1 x Dado centrale
  • 3 x Bulloni
  • 1 x Supporto/Cuscinetto

Una volta rimosse le ralle è opportuno pulire la parte interna che circonda il giunto, che di solito è molto sporco di grasso e sudiciume.

Montare le nuove ralle e i nuovi cuscinetti fissandole al posto con pochi colpetti di martello. Infine ingrassare la parte interna e inserire il cuscinetto assicurandosi che sia allineato correttamente, inserito in profondità e che ogni anello sia a filo con la parte esterna del pezzo. Lubrificare abbondantemente l'esterno del cuscinetto e gli anelli.

A questo punto basta rimontare mozzo, disco del freno e ruota.

Come già detto i cuscinetti sostengono l'intero veicolo e permettono il rotolamento delle ruote, per cui sono componenti fondamentali del veicolo; sostituire tempestivamente un cuscinetto difettoso è quindi assolutamente necessario per preservare il corretto funzionamento dell'auto ma, anche e soprattutto, per una questione di sicurezza.

Cerca tra gli annunci