aid raid 2021

Nella foto Aston Martin Le Mans del 1933, vincitrice della categoria Under 30, con l'equipaggio Giorgio Becchetti ed Elena Bossoni. Foto cortesia Canossa Events

 

Terre di Canossa 2021
Tra le incantevoli strade di Emilia, Liguria e Toscana, si è svolta l'11a edizione del Terre di Canossa: un percorso di circa 650 km dove gli equipaggi si sono sfidati su 63 prove a cronometro, affrontando 6 prove di media con rilevamenti segreti e 2 trofei speciali. Tre giornate vissute intensamente, prima tappa da Salsomaggiore Terme a Bocca di Magra sui tornanti dell’Appennino Tosco-Emiliano, seguendo per lunghi tratti la Via Francigena. Seconda tappa nel cuore della Toscana con partenza e arrivo da Forte dei Marmi. Il Parco Regionale delle Alpi Apuane, la sfilata sulle antiche Mura di Lucca e la sosta a Collodi, ospiti della Fondazione Nazionale Carlo Collodi per concludere in Piazza Marconi, col Trofeo Forte dei Marmi, dedicato ai piloti non professionisti.
Terza e conclusiva tappa da Forte dei Marmi a Quattro Castelli, cuore delle Terre Matildiche, attraverso l’impegnativo Passo del Cerreto, accolti dal comitato matildico con musici e sbandieratori in costume medievale.
Soddisfatti i piloti per la competizione proposta dal team, che ha saputo alternare prove impegnative di ogni tipologia: in salita e in discesa, veloci, lente e alternate, corte e lunghe, con tubi nascosti, panoramiche, ma anche uniche e suggestive.
Dopo giorni di sfida accesa, ma sempre corretta tra gli equipaggi, vengono dichiarati i vincitori di questa undicesima edizione.
Vincitore assoluto è l’equipaggio numero 2, Gianmario Fontanella e Anna Maria Covelli su Lancia Lambda Spider del 1927 che si aggiudica anche la Pre War Cup. Secondo l’equipaggio numero 15, Michele Cibaldi e Andrea Costa su Fiat 1100 Siluro 1948, terzo posto va all’equipaggio numero 1 Alberto Aliverti e Stefano Valente su Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929.
La classifica speciale per le prove di media va all’equipaggio numero 26, Winand Cremers e Peeters Nathalie su Austin Healey 100/4 BN2 del 1955.
La Coppa delle Dame va all’equipaggio 32, Giovanna Meruzzi ed Emanuela Marcolini, su Alfa Romeo Giulietta Spider 750D Passo Corto del 1959.
Seguono le varie premiazioni assegnate alle Ferrari moderne, la Coppa Internazionale, la classifica scuderie, il Premio Under 30 e il Trofeo Tricolore all’equipaggio Andrea Ferrari – Angelica Cesarini su Bugatti Type 40 del 1929.
www.gpcanossa.it

canossa1
 Lancia Lambda Spider del 1927 di Gianmario Fontanella e Anna Maria Covelli.

 Abbiamo pubblicato l'articolo su epocAuto di luglio

Se pensi di abbonarti a epocAuto questo è il momento giusto: risparmia subito 5 euro!
 
ABBONATI QUI USANDO IL CODICE      SCONTOEA5


 

 

epocautocop 2021 6

 
 

 

Cerca tra gli annunci