aid raid 2021

 

PARTITA LA 1000 MIGLIA 2021 CON LA PRIMA TAPPA DA BRESCIA A VIAREGGIO 

Con le auto storiche, partono 1000 Miglia Green e 1000 Miglia Experience

Un percorso di oltre 1.600 chilometri che quest’anno prevede una novità assoluta: il senso di marcia è infatti invertito rispetto alle precedenti edizioni, riprendendo il senso antiorario già utilizzato nella corsa originale.

Alle 13:30, preceduta dalle Frecce Tricolori, è partita la prima delle 375 auto storiche, per una tappa che attraversa Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana, toccando alcuni dei luoghi più suggestivi delle tre regioni.

Oltre alla carovana delle auto storiche, il pubblico vedrà sfilare l’Auto 1000, un’Alfa Romeo Sport Spider 1954 con a bordo la conduttrice televisiva Camila Raznovich e la Pink Car, l’auto tutta al femminile che ha l’obiettivo di sostenere la raccolta fondi organizzata da 1000 Miglia Charity a favore del WOMEN’S CANCER CENTRE.

A bordo della vettura, un’Aston Martin DBX rosa, si alterneranno diverse celebrities come Caterina Balivo, Cristina Parodi, Francesca Piccinini e Melissa Satta, accompagnate dalla Dott.ssa Viviana Galimberti Direttore della Divisione di Senologia Chirurgica dello IEO - Istituto Europeo di Oncologia.

“Crossing the future” è il tema dell’edizione 2021 a rappresentare il ruolo di crocevia tra tradizione e futuro che da sempre caratterizza la 1000 Miglia.

Dopo aver lasciato la “Leonessa d’Italia” le vetture attraversano Cremona, Busseto e Parma, Città Creativa Unesco per la gastronomia in Italia e territorio di borghi e castelli dal fascino antico e romantico, affrontando poi quello che è ritenuto uno dei tre passi iconici della 1000 Miglia: la Cisa.

Poco prima delle 21:00 le prime vetture sono attese sul lungomare di Viareggio per la tradizionale cena di tappa, per poi percorrere gli ultimi chilometri e terminare così la prima delle quattro tappe di questa edizione.  

Grande l’emozione dei partecipanti per questa edizione della 1000 Miglia 2021, espressa sia dai veterani quanto dagli esordienti, che poco prima della partenza hanno condiviso pensieri e prime impressioni:

Dominiek De Clerck, pilota dell’Equipaggio Belga alla guida dell’auto n. 332 – Maserati 150 S del 1955 e accompagnato dal navigatore Elisabeth De Clerck: “È la nona volta che partecipo. La bellezza qui in Italia e alla 1000 Miglia è ovunque: belle auto, persone, così come le emozioni che si provano a guidare nella corsa più bella del mondo”.

Matteo Belotti, pilota dell’auto n. 23 – Bugatti T37 A del 1927 e accompagnato dal navigatore Francesca Belotti: “Siamo alla settima edizione. Ogni anno per noi è una nuova scoperta grazie ai paesaggi suggestivi. Insieme all’emozione delle persone, rendono la 1000 Miglia unica e magica. Partecipo per passione ma la competizione la sento comunque viva. L’anno scorso siamo arrivati 12esimi”.

 Albert Wetz, pilota dell’auto n° 55 – Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Zagato del 1930 con il navigatore Simone Marchioni, ha commentato: “Il fascino del paese, il calore del pubblico e tutto ciò che caratterizza questa corsa sono gli elementi che ogni anno mi spingono a tornarci. Una passione che mi ha portato qui per la 17° volta”.

Parallelamente alla corsa di regolarità classica, questo pomeriggio ha preso il via da Desenzano del Garda anche la nuova edizione del Ferrari Tribute to 1000 Miglia, dedicata alle vetture più belle e moderne della casa di Maranello.

Per seguire il percorso della gara della prima tappa:  

Settore 1 – Brescia – Parma

Settore 2 – Parma – Viareggio

Per seguire in diretta i risultati della classifica:

1000 Miglia:

https://1000miglia.it/crono/2021/race/1/

Ferrari Tribute:  

https://1000miglia.it/crono/2021/race/2/

Home

 

 

Cerca tra gli annunci