La linea equilibrata del frontale della seconda serie, coi fari avvolgenti, ben si amalgama con la coda netta e pulita tipica di Pininfarina. Sullo sfondo i grattacieli di Citylife a Milano sottolineano la modernità della vettura.

PEUGEOT 306 CABRIOLET

QUATTRO POSTI AL SOLE

Pininfarina l’ha disegnata e ne ha costruito la carrozzeria e la capote. Peugeot l’ha meccanicizzata sia in modo confortevole col suo motore 1600-1800 cc, sia sportiva col 16 valvole da 132 CV. Trovarla con l’hard top e l’aria condizionata è una fortuna

di Fabrizio Taiana

Peugeot ha da sempre affiancato alle sue berline le versioni cabriolet. Una volta si chiamavano Torpedo e avevano una funzione diversa da quella di oggi, quando le cabriolet sono diventate vetture di piacere. È noto che la definizione di spider (con la i e non la y) si riferisce alle vetture aperte a 2 posti, mentre le cabriolet sono quelle a 4 posti. Le prime derivano dalle coupé, hanno passo corto, motore sportivo e sono molto divertenti, le cabriolet 4 posti derivano invece dalle berline, spesso hanno lo stesso passo e un baule in grado di accogliere bagagli per 4 persone, hanno sospensioni morbide e motore con tanta coppia, non sono sportive, anche se alcune versioni non mancano di dinamica. Sono adatte quindi ai viaggi in famiglia con il vantaggio che, una volta giunti a destinazione, si possono compiere passeggiate godendo il panorama e la brezza marina o l’aria frizzante della montagna. A ognuno la sua scelta, in funzione anche delle esigenze di famiglia. Oggi le youngtimer sono spesso scelte da persone tra i 35 e i 50 anni, sovente con figli e quindi una 4 posti aperta permette di condividere con la famiglia le passeggiate nel week-end e a volte le vacanze estive. Il massimo però è trovare una youngtimer di medie dimensioni (e medio budget) che abbia l’aria condizionata in modo da raggiungere rapidamente la destinazione senza arrivare stravolti dal caldo, visto che perlopiù le vacanze si fanno in estate. Poi però arriva l’inverno e se si vuole usare la youngtimer anche come seconda macchina, l’ideale è disporre dell’hardtop. La vettura si trasforma così in una coupé: il lunotto diventa di vetro con il disappannamento termico, la coibentazione mantiene il calore nell’abitacolo e il rumore durante il viaggio diminuisce. Due auto in una quindi...

6MICROVETTURE1

L'hardtop invernale è molto utile e facile da installare. E' rivestito e coibentato all'interno, le guarnizioni offrono una buona tenuta all'acqua. Il connettore, che nella versione aperta attiva la ventola per il disappannamento del lunotto in plastica, con l'hardtop attiva il lunotto termico in vetro. Basta scollegare e ricollegare. E' in vetroresina, pesa poco, ma è meglio essere in due in fase di montaggio e smontaggio. Un semplice carrello (90 euro su internet con telo sagomato) è il supporto ideale per conservarlo in garage durante l'inverno.

 

Articolo completo su epocAuto di Luglio/Agosto

 

IN EDICOLA E ABBONAMENTO 

 
cop1 2020 1

 

REGISTRATI SUL NOSTRO SITO PER RESTARE AGGIORNATO, CLICCA QUI!

 

 

 

 

 


 HOME · ANNUNCI · NEWS · AGENDA · APPROFONDIMENTI · SHOP · ABBONAMENTI · CONVENZIONI 


NEWS E ARTICOLI

 

Cerca tra gli annunci