7glas1

La 170H del 1936 in versione Cabrio-Limousine 2 Türen dimostra una buona maturità estetica, vista con gli occhi di oggi. Nel 1936 era decisamente innovativa.

LA MERCEDES CHE SALVO' LA STELLA

Mercedes 170V

Su epocAuto di dicembre - a firma di Marco Batazzi

Dalla piccola berlina a motore posteriore ideata fin dal 1927 da Ferdinand Porsche, ancora a capo dell’Ufficio Tecnico della Casa di Stoccarda, alla Mercedes 170, prodotta in numerose versioni fino al 1953.

La Mercedes 170V nasce dall’insuccesso delle piccole Mercedes con il motore posteriore. La vicenda inizia quando il governo tedesco sollecita alle Case nazionali una piccola auto per motorizzare il Paese. Nel 1933 la Mercedes risponde impostando un modello con il motore di 1300 cc montato a sbalzo sul retrotreno. La piccola berlina debutta al Salone di Berlino del 1934 (si veda anche Epocauto n°11 del 2016), che prese il nome di 130H, dove la H stava per “Hint”, cioè posteriore.
La vettura aveva un’estetica troppo differente da quella che il cliente medio di una Mercedes si poteva aspettare, insieme ad un prezzo d’acquisto non popolare, non incontrò il successo sperato. Nel 1935 si provò a migliorare l’estetica, elevando la cilindrata a 1500cc e mostrando al pubblico un accattivante roadster sportivo, a cui non seguì una produzione effettiva.
Nel 1936 la carrozzeria della berlina fu rinnovata con una estetica più moderna e fluente e il motore venne potenziato a 40 CV elevando la cilindrata a 1700cc. Ancora una volta l’accoglienza del pubblico tradizionalista della Casa della stella a tre punte rimase tiepida.
Lo stesso motore fu però usato per equipaggiare una nuova vettura con telaio e carrozzeria con motore anteriore, chiamata 170V dalla ‘V’ di Vorn (anteriore in tedesco): era il modello giusto nel momento giusto per dare grande impulso alla Mercedes-Benz.
La 170V, di aspetto molto più convenzionale e riconoscibile come “Mercedes” al primo colpo d’occhio, venne presentata al Salone di Berlino del febbraio 1936 dove le fu tributato un notevole successo per i suoi tempi e per le capacità produttive della Casa di Stoccarda: 12.000 esemplari furono ordinati già nel primo anno, a fronte di appena 3600 170H vendute in 5 anni...

11fiat128a

La Mercedes-Benz 170S cabriolet A del 1952 al Museo Benz di Mannheim.

 

L'articolo completo è su epocAuto di DICEMBRE

 

 

IN EDICOLA E ABBONAMENTO 

 
cop1 2020 1

 

REGISTRATI SUL NOSTRO SITO PER RESTARE AGGIORNATO, CLICCA QUI!

 

 


 HOME · ANNUNCI · NEWS · AGENDA · APPROFONDIMENTI · SHOP · ABBONAMENTI · CONVENZIONI 


NEWS E ARTICOLI

 

 

Cerca tra gli annunci