AppiA

RARI GLI ESEMPLARI SOPRAVVISSUTI
Pochissimi gli esemplari realizzati da parte della Vignale di questa insolita interprete del tema “elaborate”, molto di moda nella seconda metà degli anni Cinquanta.
Da questa vista si può meglio apprezzare il riuscito inserimento delle pinne e della tegolatura sopra al lunotto messe in opera dalla Vignale. Con ogni probabilità la Lancia fornì al carrozziere torinese le scocche prive di parafanghi, prassi dimostrata per altre Appia elaborate eseguite da altre firme. Lo sportellino che cela il tappo del serbatoio è stato mutuato dalla versione di serie.
 

LANCIA APPIA 2a serie

Non c'è due senza tre

di Matteo Giacon su epocAuto di settembre

Fra il 1955 e il 1964, L’Italia visse una sorta di mitica età dell’oro, o almeno così parve a tanti, quando presero vita sogni fino ad allora proibiti. E di questi, il possedere un’automobile fu forse il più simbolico.
Anche una semplice 600 era in genere vista come un ambitissimo traguardo; tuttavia, già allora, c'erano automobilisti desiderosi di qualcosa che spiccasse in mezzo a un numero sempre crescente di auto tutte uguali e che non fosse costoso e impegnativo come le auto di lusso o le opere dei nostri carrozzieri, note con il nome di “fuoriserie”.

.... (articolo completo su epocAuto 9/2019)

L'articolo completo è su epocAuto di settembre
In tutte le edicole a 2.80 euro

Copertina2019 9

 
NON CONOSCI EPOCAUTO? RICHIEDI UNA COPIA OMAGGIO IN VISIONE A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
indicando nome, cognome e indirizzo completo, riceverai il primo numero raggiungibile 

Cerca tra gli annunci

 

HttP://Www.pezzidiricambio24.it/

Www.Auto-doc.it