AUDI1
AUDI "quattro"
di Vittorio Valbonesi
 
La trazione integrale era considerata da molti costruttori come la nuova frontiera nella produzione automobilistica. Audi fu la prima a sperimentarla con successo nei rally.

Il 50° salone di Ginevra che si tenne dal 6 al 16 marzo del 1980, incoronò regina della manifestazione, un aggressivo ma elegante coupé a trazione integrale presentato dall’AUDI.

La “quattro” in configurazione Fastback ha tre porte, parafanghi allargati, spoiler, cerchi in lega e interno sportivo; frutto dell’eclettica linea ideata dal designer inglese, Martin Smith. In quel tempo, il mondo automobilistico evolveva verso la ricerca di nuove soluzioni che potessero portare alla spendibilità di idee avveniristiche, mai messe in pratica a causa di una tecnologia ancora legata a schemi produttivi che si rifacevano ad un sistema fordista, ampiamente collaudato.


AUDI2

La vista laterale mette in evidenza l'azzeccata linea a cuneo caratteristica distintiva dello modo anni '80. La vettura è verniciata in tinta silber ZermatY7Y. Gli originali cerchi Ronal 7 x 15. Lo specchio di poppa mette in evidenza l'aggressiva bombatura di cintura. Il 3/4 posteriore con il piccolo alettone nero in grado di creare la giusta deportanza anche alle grandi velocità.

AUDI3

Il volante in pelle comune alla produzione di serie presenta sul tampone il logo stilizzato. In secondo piano il cruscotto digitale in tinta verde sostituito in periodo d'uso a causa di un'elettronica ancora da perfezionare. L'originale presentava caratteri azzurri.
Comodi i sedili anteriore anatomici in grado di contenere ottimamente il pilota, anche durante la guida sportiva.
La panchetta posteriore con le tipiche costine in pelle che riportano il logo con il marchio termoimpresso.


L'articolo completo è su epocAuto di luglio

copertina2018 7

Cerca tra gli annunci

 

HttP://Www.pezzidiricambio24.it/

Www.Auto-doc.it