VOLKSWAGEN GOLF GTI,
 
su epocAuto di novembre
 
Una generazione di fenomeni. Questa potrebbe essere chiamata la stirpe delle VW Golf GTI, presenti sul mercato fin dal lontano 1976. La versione del debutto passa sotto la nostra lente d'ingrandimento.
L'articolo completo è pubblicato su epocAuto di novembre 2017
 
gol1
Questa è la vettura che entrerà in commercio nel 1976, dopo la presentazione al Salone di Francoforte. Come è evidente, si è scelta una connotazione sportiva appena accennata, pochi i dettagli diversi rispetto la versione di base, il colore bianco Alpin si affiancherà al rosso Mars ed all’argento Diamant.
Anche vista di coda, la GTI sembra al primo impatto una delle tante Golf in circolazione. Sui parafanghini sono applicati dei codolini appena accennati di colore nero. Una doppia banda adesiva, in colore contrastante, percorre la fiancata.
I due colori iniziali, rosso ed argento, furono mantenuti per pochi mesi, la versione bianca, che li affiancò in seguito, fu richiesta a gran voce dai concessionari. Tipici di questa prima serie, i paraurti più piccoli in metallo che, in seguito, saranno sostituiti da altri più avvolgenti in materiale plastico.
 

 

golf2
Il volante di tipo sportivo a tre razze è di diametro ridotto. Negli anni settanta l'aerazione degli abitacoli era ridotta e la Golf non si sottrae alla regola. Si notano la trama vivace della copertura dei sedili e l’autoradio al centro del cruscotto, un accessorio non di serie.
 
golf3
Uno dei punti a favore della GTI rispetto le concorrenti, è l’adozione dell’iniezione Bosch K-Jetronic. Richiede una manutenzione accurata, tutte le concorrenti utilizzavano ancora l’alimentazione a carburatori, più semplice da gestire.
 

 

Copertina2017 11

 epocAuto di ottobre è in edicola
Soli 2.50 euro.
 
 
 
 

Cerca tra gli annunci

 

HttP://Www.pezzidiricambio24.it/

Www.Auto-doc.it